Note dall’Angola – 12 Luglio 2019. Formazione continua degli infermieri nei paesi a basso reddito

diapositivo25

L’articolo, di cui riportiamo una sintesi pubblicato nel 2012, sul “Bulletin of the World Health Organization/Giornale della Organizzazione Mondiale della Salute” è sicuramente ancora valido.

Anche se nel tempo abbiamo assistito ad un aumento del numero di medici e degli altri professionisti della salute, gli infermieri restano la colonna portante dei sistemi sanitari dei paesi a basso reddito.

“Gli studi che valutano gli esiti della salute hanno dimostrato che gli infermieri possono fornire cure di alta qualità, ma solo con una formazione adeguata e un adeguato supporto organizativo”, affermano gli autori dell’articolo, e nel progetto PIPSA (Protezione integrale della Persona Sieropositiva in Angola) la formazione è una delle punte di diamante delle attività da realizzare. Dal Novembre scorso sono state organizzati nove corsi di formazione sulla epidemiologia, patogenesi, diagnosi e cura dell’infezione da HIV; la formazione ha  affrontato anche le infezioni a trasmissione sessuale, la nutrizione e la malnutrizione e le tematiche riguardanti l’emarginazione e lo stigma dell’infezione da HIV e delle persone che vivono con l’infezione. Ampio spazio è stato dato anche al supporto e al sostegno delle persone che vivono com l’infezione da HIV.

diapositivo28 diapositivo3 diapositivo6 diapositivo22

L’obiettivo è formare personale sanitario capace di gestire la cura e di dare supporto alle persone che vivono com l’infezione da HIV.    Sono stati formati 120 infermieri, 32 medici, 60 tecnici di laboratório e 20 attivisti comunitari.

diapositivo20 diapositivo21 diapositivo19 diapositivo18

Dare priorità ai modelli di pratica professionale per infermieri nei paesi a basso reddito

La persistente crisi che affligge le risorse umane nei servizi per la salute nei paesi a basso reddito richiede soluzioni innovative per alleviare i vincoli che includono gravi carenze, competenze inadeguate e maldistribuzione del personale. Al momento la risposta globale deve concentrarsi sugli infermieri, che in questi paesi costituiscono la maggior parte della forza lavoro sanitária.

Nelle regioni più colpite dell’Africa sub-sahariana e del sud-est asiatico, le responsabilità degli infermieri sono aumentate in linea con l’espansione dei servizi sanitari al fine di raggiungere gli obiettivi sanitari locali, nazionali e globali, compresi gli Obiettivi di sviluppo del millennio delle Nazioni Unite.

Gli studi che valutano gli esiti della salute hanno dimostrato che gli infermieri possono fornire cure di alta qualità, ma solo con una formazione adeguata e un adeguato supporto organizzativo.

diapositivo33 diapositivo8 diapositivo9 diapositivo1

La formazione degli infermieri deve vertere su modelli di pratica professionale che comprendono cinque componenti essenziali: (i) valori professionali, (ii) sistemi di consegna dell’assistenza ai pazienti (iii) rapporti professionali, (iv) approccio gestionale e (v) remunerazione.

I valori professionali si riferiscono al dovere di un infermiere di promuovere e ripristinare la salute degli individui, delle famiglie e delle comunità sostenendo i diritti umani fondamentali, il rispetto e la dignità per tutti. Ciò comporta: la consegna dell’assistenza ai pazienti e la conseguente assegnazione della responsabilità della cura al paziente; il coordinamento dell’unità infermieristica; l’autorità decisionale clinica; e la comunicare delle informazioni relative al paziente.

Una chiara definizione di ruoli e funzioni è fondamentale per stabilire l’identità professionale degli infermieri. L’assistenza ai pazienti viene migliorata quando gli infermieri ricevono lo status completo per collaborare su una piattaforma paritaria con gli altri membri di un team multidisciplinare. L’approccio gestionale include il supporto per il processo decisionale organizzativo. Infine, i sistemi di indennizzo comprendono la remunerazione tangibile, come salari e premi. La strutturazione di un ambiente in cui gli infermieri traggono beneficio da fattori sia estrinseci, come incentivi finanziari, sia fattori intrinseci, come la gratificazione personale dall’assistenza ai pazienti, è essenziale per sostenere la ritenzione del personalee migliorare il reclutamento, in particolare nelle aree svantaggiate.

diapositivo40 diapositivo39 diapositivo32 diapositivo31 diapositivo14 diapositivo27 diapositivo4 diapositivo37

Quando gli infermieri non hanno meccanismi di supporto che li incoraggino ad adempiere ai loro obblighi professionali, la loro capacità di migliorare i risultati di salute è seriamente inibita.

diapositivo41diapositivo38 diapositivo16 diapositivo17

Il Progetto PIPSA è finanziato dalla Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ed è realizzato dall’Unione Medici Missionari Italiana e dal CUAMM Medici con l’Africa.