Note dall’Angola, 2018 – 2. Golf 2: quartiere popolare di Luanda – Luciano

diapositivo8

Sabato ho deciso di conoscere il quartiere che circonda l’ospedale: il bairro Golf 2 do distrito de Luanda.

Golf 2 è un quartiere popolare e fa parte del Distretto Urbano di Kilamba Kiaxi; è un quartiere molto popolato, si trova alla periferia nord/est di Luanda ed è attraversato da una larghissima circonvallazione.

Sulla circonvallazione si trova l’ingresso dell’ospedale.

 

Inizio il giro guardando le case che si affaciano sulla circonvallazione e dopo mi addentro nel quantiere. Oggi è sabato poca gente in giro; come in ogni paese africano il fine settimana le persone si recano nelle chiese.

diapositivo3

A parte la  strada che mette il quartiere in comunicazione con il centro (una grande strada) e la circonvallazione, tutte le strade sono sterrate; le strade dove vive la gente, pur essendo più pulite di quelle larghe, sono sporche, alcune, poche, sembrano piccole discariche.

diapositivo4

Nel quartiere tutte e tutti vendono qualcosa in piccoli locali o per strada: frutta e verdura, cibo cotto, pane, vestiti pentole, ricambi auto di seconda mano; ci sono piccoli artigiani, falegnami, calzolai, sarti e sarte,  meccanici, panifici, lavanderie, sarti e sarte, calzolai, tanti barbieri e parrucchieri (casa de beleza) e tantissimi chioschi e ristoranti popolari, soprattutto tanta confusão (confusione), (Angola di Ryszard Kapuscinski, ed. Einaudi).

diapositivo5

 

diapositivo1

La gente sembra tranquilla e amichevole e anche sembra impegnata a far passare la giornata.

Capisco che è un giorno particolare quando mi trovo davanti alla Biblioteca del Distretto di Kilamba Kiaxi e ad un manifesto:  17 de Setembro o Dia do Fundador da Nação e do Herói Nacional.

diapositivo6

E’ il giorno prima di una importante festa nazionale, il 17 settembre l’Angola commemora il giorno della fondazione della nazione e l’eroe nazionale, in memoria di Agostino Neto, primo Presidente della Repubblica Angolana. Come ogni hanno la giornata “onora le idee di Neto e promuove la coesione nazionale e il benessere angolano”.

Quest’anno la biblioteca ha organizzato tre giornate di discussione per ricordare l’eredità politica di Agostinho Neto e per approfondire il contributo da lui dato alla liberazione dell’Angola e dell’Africa, della Regione Meridionale in particolare, e alla conquista della pace in tutta l’Angola.

Come parte delle attività nel cortile della biblioteca sono state organizzate un microfono aperto agli interventi delle persone, due mostre fotografiche, una che ritrae la vita e l’opera di Neto e un’altra il lavoro svolto dall’Amministrazione nel quartiere; inoltre ci sarà un gruppo musicale che aiuterà le esibizioni dei giovani che vivono nel distretto.

diapositivo7

E’ stata organizzata anche una piccola ma intensa fiera del libro che oltre a mettere in evidenza materiale per ragazzi, a mostrare materiale della biblioteca metterà in vendita opere di angolani e soprattutto di Agostinho Neto.

 

logo-susi